MARIO LUZI – quando mi parli al telefono – Alberto Rossatti

 

Quando mi parli al telefono

e mi s'aprono

d'incanto i paradisi

della vocalità -

gli accordi

e i tocchi d'arpa

soffici

appena subsquillanti

di quella voce dai precordi sono

tuoi, sì, ma intanto

è il calmo pelago

della muliebrità

che entra

festosamente ruscellando

nel mattino della stanza

e mi dilava da me,

si porta via la mia nascita,

mi cancella dalla mia morte

lasciandomi sospeso...

è o non è

chi? me stesso

ed il mio ascolto - le dicono da tempo

i suoi interlocutori

uomini o angeli.

 

 

back